2x12 Aubrey

Il gene del male

Scritto da: Sara Charno
Diretto da: Rob Bowman
Data di trasmissione USA: 6 Gennaio 1995
Data di trasmissione Italia: 12 Novembre 1995

B. J. Morrow ha una relazione on il suo capo, il tenente Tillman, a cui confida di essere incinta. Inspiegabilmente poco dopo si ritrova in un campo, intenta a disseppellire il corpo di un agente FBI, Sam Chaney, scomparso nel 1942. Prima di sparire, l'agente stava lavorando al caso di un serial killer che incideva la parola "sister" sul petto delle sue vittime femminili, per poi imbrattare le pareti con il loro sangue. L'assassino non era stato mai trovato.
Parlando con Scully, B. J. le confida di essere incinta e di aver strani incubi. Non sa spiegare come abbia trovato il corpo dell'agente, sul cui petto è incisa la parola "brother". Tillman informa Mulder e Scully che di recente è stato trovato un altro corpo con incisa la scritta "sister".
Esaminando vecchie foto segnaletiche, B. J. sceglie quella di Harry Cokely, condannato nel 1945 per aver violentato una donna e avergli inciso "sister" sul petto. Ma quando Mulder e Scully si recano dall'uomo lo trovano malconcio: ha 77 anni e vive grazie a una bombola di ossigeno.
Dopo aver visto Cokely in sogno, B. J. si sveglia inzuppata di sangue e con la parola "sister" incisa sul petto. Si precipita quindi verso una casa, dove solleva le assi del pavimento fino a riportare alla luce le ossa del compagno scomparso di Chaney. 50 anni prima, la casa era di proprietà di Cokely.
Mulder e Scully fanno visita alla donna violentata da Cokey; questa ammette di aver avuto un figlio dopo l'aggressione e di averlo dato in adozione. Mulder pensa che l'autore dell'ultimo delitto possa essere un discendente di Cokely, al quale si è trasmessa la memoria genetica del serial killer: i tratti genetici spesso saltano una generazione. Mulder e Scully scoprono così che B. J. è la nipote di Cokely.
Mulder teme che B. J. voglia portare a termine ciò che Cokely aveva iniziato, e infatti lei si reca da sua nonna, ma vedendo la parola "sister" scritta sul petto della donna, il suo bersaglio diviene Cokely. Mulder trova il seriel killer ferito, ma viene bloccato dalla donna, che lo minaccia con un rasoio fichè Cokely muore.
Scully ipotizza che la gravidanza di B. J. possa aver agito come catalizzatore della sua trasformazione. B.J. viene rinchiusa in un ospedale psichiatrico per evitare che si suicidi, dopo che ha cercato di abortire il figlio, un maschio, che Tillman sta cercando di adottare.

Spiegazione del titolo: nome del luogo dove è ambientato l'episodio

Retroscena:
Lo spunto iniziale per questo episodio fu l'idea di Sara Charno del trasferimento della memoria genetica degli omicidi cui si aggiunse la trovata di un serial killer femminile.
I produttori Glen Morgan e James Wong suggerirono di scegliere Martin Woodward per la parte di Cokely, ricordando la sua partecipazione a un episodio di 21 Jump Street, serie da loro prodotta. Nella carriera di Woodward compaiono partecipazioni a Star Trek, I magnifici sette nello spazio e innumerevoli ruoli di cattivo in western.
Un altro ospite speciale, Terry O'Quinn, ha interpretato un assassino nella serie Il Patrigno.
Le ossa e i teschi che compaiono qui e in molti altri episodi sono fatti di plastica e invecchiati con vernici e sostanze chimiche.

Episodio Precedente - Episodio Seguente