3x07 The Walk

Fuori dal corpo

Scritto da: John Shiban
Diretto da:: Rob Bowman
Data di trasmissione USA: 10 Novembre 1995
Data di trasmissione Italia: 6 Ottobre 1996

Dopo aver discusso con un medico dei suoi tre tentativi di suicidio, il tenente colonnello Steans, rimasto solo, raggiunge il reparto di idroterapia e si getta nell'acqua bollente. Ma la porta si apre, apparentemente da sola, e l'uomo viene salvato. Mulder e Scully interrogano Stans, il quale rivela che una strana presenza ha ucciso la sua famiglia e ora non lo lascia morire. L'aiutante del generale Callahan chiede ai due agenti di chiudere le indagini.
In una sala di ospedale, dei veterani mutilati si radunano per una terapia di gruppo. Uno di loro, Rappo, grida che loro non sono normali e che nessuno strizzecervelli può capire quello che prova; poi viene riportato nella sua camera.
Mulder e Scully incontrano il generale Callahan, che mostra una decisa ostilità. Scully pensa che stia proteggendo i suoi uomini, mentre Mulder si chiede perché Stans abbia lasciato aperta l'unica porta della sala di idroterapia. Rimasto solo, Stans ode una voce spettrale che lo minaccia di morte, mentre la segreteria telefonica emette strani rumori.
Mentre il capitano Draper nuota, una presenza la fa affogare. L'autopsia rivela delle ecchimosi intorno al collo. Mulder avverte il generale che la sua famiglia potrebbe essere in pericolo, perché lo schema è simile a quello del caso Stans.
Trevor, figlio del generale, scorge un'ombra in casa. Scully intravede una sagoma in giardino, ma quando escono è scomparsa. Vengono scoperte le impronte di Roach, l'amico di Rappo, sulla corrispondenza indirizzata a ognuna delle vittime. Scully pensa di aver trovato il colpevole ma, nel frattempo, Trevor viene seppellito da una frana di sabbia nel giardino di casa sua.
Roach indirizza gli agenti verso Rappo, mutilato di gambe e braccia, che si contorce nel letto. Roach viene ritrovato morto nella sua cella. Mulder si convince quindi che Rappo possa effettuare una specie di proiezione astrale, che è dotata di più forza del fisico reale. Rappo liquida l'accusa con una risata.
Il generale vede un'immagine di Rappo e seguendo una traccia di sangue scopre il cadavere della moglie. Il generale si reca quindi da Stans e ammette che aveva ragione. Stans dice di sapere chi è il colpevole. Il generale va da Rappo, che ammette di aver ucciso sua moglie e suo figlio, incitandolo a ucciderlo. Callahan lo risparmia dicendo che deve soffrire come gli altri.
Mentre il generale scende nel seminterrato, un'ombra lo assale e la stessa figura scaraventa Mulder a terra. Stans si reca da Rappo e cerca di soffocarlo con un cuscino. La sagoma sta per assalire Mulder, ma svanisce nell'istante della morte dell'uomo.
Fuori campo, Mulder afferma che non è stato possibile collegare in nessun modo Rappo agli omicidi.

Spiegazione del titolo: "la passeggiata", si riferisce al fatto che il protagonista "cammini" con la mente al posto che con il corpo

Retroscena:
Per la sequenza in cui Draper annega in piscina, è stato fissato un cavo sul fondo che ha fatto sprofondare di colpo l'attrice. In modo analogo, un membro della troupe si è fatto ricoprire di sabbia per poi sollevarsi di scatto nella scena in cui il ragazzino viene ucciso, con qualche ritocco ottico di Matt Beck. Le sequenze in cui Rappo scaraventa Mulder e il generale per terra sono state effettuate utilizzando un congegno chiamato "Ariete", che crea l'effetto di qualcuno catapultato all'indietro.
Lo spunto per l'episodio è stato un film con Marlon Brando, Il mio corpo ti appartiene.

Episodio Precededente - Episodio Seguente