3x15 Piper Maru

L'UFO degli abissi - Parte I

Scritto da: Frank Spotnitz e Chris Carter
Diretto da:: Rob Bowman
Data di trasmissione USA: 9 Febbraio 1996
Data di trasmissione Italia: 12 Novembre 1996

Gauthier, palombaro della nave francese Piper Maru, viene calato in acqua. Il contatto con il sub viene interrotto e Gauthier vede all'interno di un relitto affondato ciò che sembra un uomo ancora vivo, ma con gli occhi oscurati da una membrana nera. Al suo ritorno in superficie, Gauthier rassicura i compagni, ma i suoi occhi sono offuscati da quella stessa membrana.
Skinner convoca Scully per comunicarle che le indagini sull'omicidio di Melissa sono state sospese poiché sono passati cinque mesi e non si è scoperto nulla. Mulder riferisce a Scully della Piper Maru che ha raggiunto a fatica il porto di San Diego dopo essere stata sulle stesse coordinate della Talapus, la nave che Mulder ritiene abbia recuperato un UFO dagli abissi. L'intero equipaggio della nave è stato ricoverato per gravi ustioni da radiazione, ma radiazioni di tale intensità non esistono in natura. Solo Gauthier è risultato immune alle radiazioni; è stato lui, infatti, a condurre in porto la nave.
Mulder trova una sostanza nera e oleosa sullo scafandro del palombaro. Un video registrato durante l'immersione rivela un aereo inabissato, che Scully riconosce essere un P-51 Mustang, risalente alla seconda guerra mondiale.
Nel suo appartamento a San Francisco, Gauthier cerca di assalire la moglie. Quando Joan esce di casa, vediamo la stessa sostanza nera oleosa anche nei suoi occhi.
Scully si reca alla base aeronavale di Miramar, dove prestava servizio suo padre, per incontrare il maggiore Johansen. Chiede informazioni sull'aereo inabissato, ma il maggiore sostiene di non ricordare casi simili.
A casa di Gauthier, Mulder trova l'uomo steso a terra che dice di non ricordare nulla di quanto è successo dopo l'immersione, e trova l'indirizzo di una compagnia di recuperi marini. Mulder si reca alla sede della compagnia, ma la segretaria non collabora. Mulder la segue quando esce, subito prima dell'irruzione di uomini armati nel suo ufficio.
A Scully viene impedito di lasciare la base. Johansen sale sulla sua auto e le confida di essere stato inviato a cercare un aereo caduto in mare durante l'ultimo conflitto, a bordo del sottomarino Zeus Faber. Racconta di come l'equipaggio fosse stato decimato da ustioni da radiazioni finché lui stesso guidò un ammutinamento contro il capitano, che in un flashback vediamo con l'olio nero sugli occhi. Solo 7 dei 144 membri dell'equipaggio sopravvissero, e il maggiore aggiunge che l'aereo trasportava la terza bomba atomica destinata al Giappone. Scully trasmette le informazioni a Mulder, che però è scettico.
Mulder pedina la donna della compagnia di recuperi, Jeraldine Kallenchuk, fino all'aeroporto, dove si imbarca su un volo per Hong Gong, imitato da Joan Gauthier. Qui, Mulder ammanetta la donna accusandola di smerciare informazioni governative segrete. Mulder la trascina fino all'ufficio della compagnia, dove li aspetta Krycek armato. Krycek spinge fuori la donna ancora ammanettata a Mulder e le spara prima di fuggire. Mulder, liberatosi, lo insegue. Uomini armati fanno irruzione nella stanza e poi si imbattono in Joan, che con un lampo di luce li lascia a terra ustionati.
Skinner, che era già stato avvertito di non riaprire il caso di Melissa Scully, riceve un colpo di pistola a bruciapelo in un caffè da un uomo che gli sputa addosso prima di andarsene. Scully viene informata del ricovero di Skinner.
Krycek sta per imbarcarsi su un volo diretto a Washington quando Mulder lo colpisce. Mulder cerca la vendetta, ma anche il nastro digitale che contiene le informazioni del governo sugli UFO. Krycek dice a Mulder che glielo consegnerà a Washington se lui lo lascerà andare. Mulder ribatte che andranno a Washington insieme, poi gli consente di andarsi a sciacquare il viso insanguinato. Nel bagno, Krycek viene aggredito da Joan Gauthier. Quando esce vediamo l'olio nero nei suoi occhi.

Spiegazione del titolo: nome della nave dell'episodio e omaggio alla figlia di Gillian Anderson: "maru" signifa "nave" in giapponese, e "fiore" in polinesiano

Retroscena:
La nave francese è stata chiamata Piper Maru (che, inoltre, è simile alla parola giapponese per nave) in onore della figlia di Gillian Anderson; la madre ha ricevuto invece l'onore di vedere il caccia ritrovato sul fondale dell'oceano battezzato Drop Dead Red, in omaggio a una rossa bella da svenire.
Frank Spotnitz si è visto assegnare l'idea per la storia da Chris Carter: voleva nell'episodio l'immagine di un uomo all'interno di un aereo della seconda guerra mondiale, intento a battere contro il vetro e una sequenza in flashback a bordo di un sottomarino della stessa epoca. Spotnitz è riuscito a delineare la storia sul volo di ritorno da una convention di X-Files; gli è passato per la mente che Scully non si era ancora occupata della morte della sorella, e che era ora di far tornare Krycek. Inoltre, il nome di Nicholas Lea appare solo sui titoli di coda per accentuare la sorpresa del ritorno di Krycek.
Per girare le scene subacquee è stato usato uno scafandro di 400 Kg per le immersioni a grande profondità e la troupe ha lavorato con una compagnia di recuperi marittimi.
Il palombaro dell'episodio ha preso il nome dal coordinatore degli effetti speciali David Gauthier, sub esperto. Le scene sono state girate in una cisterna di 3,5 m di diametro e 7 m di profondità.
Mulder e Krycek salgono sul volo 1121, è un riferimento al compleanno della moglie di Chris Carter (21 novembre).

Episodio Precededente - Episodio Seguente