3x20 Josè Chung's "From Outer Space"

Dov'è la verità?

Scritto da: Darin Morgan
Diretto da:: Rob Bowman
Data di trasmissione USA: 12 Aprile 1996
Data di trasmissione Italia: 3 Dicembre 1996

Harold e Chrissy si trovano in auto, quando il motore si spegne. Un bagliore accecante fa perdere conoscenza ai due ragazzi e due alieni grigi cominciano a trascinarli via, ma vengono interrotti da un altro grande alieno rosso.
Lo scrittore Josè Chung si presenta a intervistare Scully, per raccogliere informazioni per il suo libro sui rapimenti alieni. Scully gli chiede di riferire solo la verità, ma Chung le fa notare che chiunque racconta solo una versione di ciò che è accaduto. Scully spiega che Chrissy presentava tracce di violenza e indossava gli abiti al rovescio, cosa che la farebbe sembrare vittima di uno stupro. Harold, arrestato dalla polizia, racconta del loro rapimento. Il detective Manners non crede alla storia, mentre Mulder non ne è sicuro. Chrissy viene quindi sottoposta a ipnosi e ricorda di essere stata a bordo di una nave spaziale. Mulder è colpito dalla sua descrizione, mentre Scully la ritiene troppo tipica.
Harold ricorda di essere stato sulla nave e di aver avuto la visione di un alieno grigio che fumava ripetendo continuamente "Non può essere vero". Spunta poi un testimone di nome Rocky, che racconto come un uomo vestito di nero lo abbia minacciato di morte se avesse detto di aver visto un UFO... Rocky consegna agli agenti un manoscritto nel quale racconta dettagliatamente di aver visto due piccoli alieni grigi aggrediti da uno più grande chiamato Lord Kinbote.
Mulder fa ipnotizzare nuovamente Chrissy, la quale sembra convalidare il resoconto del testimone. Scully tuttavia è convinta che Mulder e l'ipnotizzatore stiano influenzando troppo la ragazza.
Manners informa gli agenti del ritrovamente di un cadavere alieno. Chung va a intervistare anche Blaine, un fantico imbevuto di fantascienza che sogna di essere rapito dagli alieni e possiede una sua versione dei fatti. Questi gli descrive un suo incontro con gli uomini in nero, che in realtà sono Mulder e Scully, e come il primo abbia lanciato un grido acuto vedendo il cadavere, mente il secondo lo avrebbe minacciato per non farlo parlare. Blaine ha effettuato riprese dell'autopsia, e il tutto è stato montato in un video che viene trasmesso con l'intervento del portentoso Yappi, con il titolo Autopsia di un alieno: verità o mistificazione? Il video è stato tagliato per mascherare il fatto che in realtà l'alieno era un maggiore dell'aeronautica con una tuta. Un ufficiale chiede la riconsegna del corpo, che però risulta scomparso. Blaine afferma anche di essere stato minacciato da un altro uomo in nero e dallo stesso Mulder.
Tornando in albergo Mulder incontra l'altro pilota scomparso, che afferma che lui e il collega stavano volando a bordo di un UFO nel corso di un'operazione segreta del governo, prima di essere stati rapiti da Lord Kinbote.
Mulder incontra l'Uomo in Nero, che gli spiega come alcuni incontri con alieni siano montature organizzate dal governo.
Mulder si sveglia nella stanza di Scully, che dice di non ricordare nulla dell'incontro.
In seguito gli agenti si recano sul luogo del ritrovamento i un prototipo militare segreto che sembra essersi schiantato a terra. Perfino Manners rimane colpito vedendo portare via i cadaveri dei due piloti. Mulder si reca da Chung, chiedendogli di non scrivere il suo libro perché getterebbe discredito su un campo di indagine che lui ha sempre cercato di rendere credibile. Chung ribatte che il libro verrà scritto, e gli chiede cosa sia in realtà successo. Mulder a questa domanda non sa rispondere.

Spiegazione del titolo: titolo del libro e nome dell'autore protagonista dell'episodio

Retroscena:
Ecco qui una lista dei principali doppi sensi e riferimenti scherzosi presenti in questo episodio:
Autopsia di un alieno: si tratta di una frecciata al network televisivo Fox, che ha mandato in onda il programma Alien Autopsy: Fact or Fiction sul filmato di Roswell per ben 3 volte.
Copertina del libro: From Outer Space di Josè Chung deve la sua grafica all'audiolibro di Whitley Strieber, Communion, ispirato ai racconti dei rapimenti di terrestri da parte di alieni.
L'alieno dalla sigaretta sempre accesa: ovvio riferimento all'Uomo che Fuma.
Josè Chung: lo psicologo Carl Guystav Jung scrisse una monografia dal titolo: Dischi volanti: un mito moderno di ciò che si vede nel cielo"
Klass Country: Philip Klass è autore di UFOs: The public deceived e UFOs Explained, nei quali sostiene che gli avvistamenti di UFO sono il risultato di fenomeni naturali. La sua frase più nota è "Nessun oggetto è stato erroneamente scambiato per un UFO tante volte quanto il pianeta Venere".
Lord Kinbote: nel romanzo Fuoco Pallido di Vladimir Nabokov, Lord David Kinbote è il narratore inaffidabile. Nota: nella versione italiana, Lord Kinbote è stato erroneamente tradotto Belfagor.
Purè di patate: chiara allusione a Incontri ravvicinati del terzo tipo.
Man in Black I: è interpetato dall'eroe del wrestling WWF Jesse "the Body" Ventura.
Man in Black II: l'assegnazione della parte a Alex Trebek, noto presentatore televisivo americano, è l'ennesima stoccata a Duchovny per la sua sconfitta nel quiz Jeopardy.
Ovaline Diner: questo locale esiste davvero, si trova a Vancouver e l'indirizzo è 251 East Hastings.
Alieni Rossi: l'alieno che compare per ultimo nella scena del rapimento somiglia al mostro venusiano creato da Ray Harryhausen per A 30 milioni di chilometri dalla Terra.
Renard Mandrake: renard in francese vuol dire volpe, in inglese Fox.
Il cestello di Rocky: il cestello da tecnico elettricista, ripreso dal basso sullo sfondo del cielo notturno, è un'evidente parodia dell'astonave imperiale di Star Wars.
Sergente Hynek: riferimento a J. Allen Hynek, figura autorevole sia negli ambienti astronomici che in quelli ufologici; ha pubblicato libri di taglio investigativo e ha lavorato come consulente al film Incontri ravvicinati del terzo tipo.
Stonature: la sigla musicale alla fine dell'episodio è stonata di un tono.
Felpa: la felpa di Blaine è dedicata alla trasmissione Space: Above and Beyond. Glen Morgan, uno dei produttori esecutivi di Space, è stato infatti uno degli autori di X-Files e inoltre è il fratello di Darin Morgan. In Space, Duchovny interpretò AL, un androide con intelligenza artificiale.
Torta di patate dolci: riferimento a Dale Cooper di Twin Peaks, che in realtà preferiva crostata di ciliegie nei suoi interrogatori. In Twin Peaks, Duchovny ha interpretato il ruolo del travestito Dennis/Denise.
I piloti Richard Vallee e Jacques Shaeffer: scambiando i nomi si ottiene Jacques Vallee, l'uomo che investigò sull'Esperimento di Philadelphia. Shaeffer è invece l'autore di alcune foto pubblicate in UFOs Explained di Klass.
...un po' troppo rossi: stoccatina a Gillian Anderson, bionda naturale, che si tinge i capelli per esigenze di caratterizzazione.
Aveva un viso talmente privo di espressione: spesso Duchovny viene preso di mira per la sua vocazione a recitare più con intensità che con la platealità tipica delle produzioni televisive.
Il detective Manners deve il nome al regista Kim Manners, famoso presso il cast di X-Files per il suo linguaggio colorito.
Ricompare qui il favoloso Yappi di Clyde Bruckman's Final Repose.
L'ulrletto da femminuccia postulato in War of the Coprophages è finalmente emesso da Mulder in questo episodio.
Il titolo definitivo in inglese fu un omaggio a uno pseudosceneggiatore, nonchè fan della serie, che telefonava ripetutamente agli studi per sapere se la sua sceneggiatura fosse stata accettata.

Episodio Precededente - Episodio Seguente