3x22 Quagmire

Il mistero del lago

Scritto da: Kim Newton
Diretto da:: Kim Manners
Data di trasmissione USA: 3 Maggio 1996
Data di trasmissione Italia: 21 Novembre 1996

Un ricercatore, il dott. Farraday, lamenta la rapida estinzione delle rane intorno al lago Heuvelman, ma le sue dichiarazioni vengono accolte con indifferenza dal dott. Bailey. Questi, dirigendosi verso l'auto, si accorge di aver perduto il cercapersone e lo ritrova vicino le sponde del lago, dove qualcosa lo trascina sott'acqua.
Mulder e Scully giungono in auto, accompagnati da Queequeg, il volpino adottato da Scully. Scully vuole sapere perché stanno indagando sulla scomparsa di uno scienziato e Mulder risponde che è scomparsa anche una guida boy-scout. Quando poco dopo superano un cartello che parla di Big Blue, Scully capisce che il collega sta pensando a un mostro acquatico.
Gli agenti interrogano Farraday, quindi il proprietario del negozio locale di pesca sportiva, che vende anche souvenir di Big Blue. Nel frattempo, un pescatore recupera la parte superiore del corpo della guida boy-scout. Scully suggerisce che l'uomo potrebbe essere affogato e poi parzialmente divorato dai pesci, Mulder, invece, crede che qualcuno ne abbia fatto un sol boccone.
Il padrone del negozio si aggira per i boschi lasciando false impronte del "mostro", ma rimane impantanato e viene aggredito. Quando Mulder chiede allo sceriffo di chiudere l'accesso al lago, questi risponde di non avere uomini a sufficienza.
Da un molo, due ragazzi assistono all'aggressione di un sub. Scully suggerisce che le mutilazioni del corpo possano derivare dall'elica di un motoscafo, ma dopo che anche un fotografo ossessionato da Big Blue scompare, Mulder è in grado di affermare che le probabilità che tanti "incidenti" accadano contemporaneamente sono bassissime. Quando lo sceriffo sfugge a un'aggressione, finalmente il lago viene chiuso.
Mentre Mulder esamina le foto del fotografo scomparso, Scully porta Queequeg a fare un giro, ma il cane fugge nel bosco. Quando Scully riavvolge il guinzaglio, lo trova vuoto.
Mulder nota che gli avvistamenti di big Blue si sono verificati progressivamente sempre più vicini alle rive. Gli agenti escono quindi sul lago, ma una grande sagoma si dirige verso di loro e l'imbarcazione comincia a affondare; i due si rifugiano su una roccia, completamente disorientati.
Scully si interroga sul perché siano finiti in quel pasticcio e Mulder risponde che poiché la maggior parte delle cose che cercano sono intangibili, lui vuole trovare quel mostro, qualcosa che esiste. Mulder, poi, chiede alla collega cosa ne pensa del cannibalismo e se di recente sia dimagrita. Scully risponde di aver battezzato Queequeg in onore del suo personaggio preferito di Moby Dick e paragona Mulder a Akhab: per lei non c'è differenza tra cercare la verità o una balena bianca.
La loro conversazione viene interrotta da uno schianto: è Farraday, che cammina lungo la riva, la quale si rivela distante solo una decina di metri.
Mulder ipotizza che la diminuzione di rane nel lago possa aver spinto un "mostro" acquatico a cercare una fonte di nutrimento alternativa, avvicinandosi alle coste. Lo sceriffo li raggiunge per informarli di un nuovo attacco dall'altra parte del lago, ma Mulder è convinto che la creatura sia vicina a loro. Udito un grido, trovano lo scienziato ferito. Mulder corre attraverso il bosco e spara quando sente qualcosa avvicinarsi: si tratta di un grosso alligatore.
In seguito, Scully chiede a Mulder come possa sentirsi deluso e lui confessa di aver voluto che Big Blue fosse vero perché era una possibilità che gli dava speranza. Quando Scully ribatte che la speranza è sempre viva, Mulder si gira immusonito, perdendo così la vista di una sagoma serpentiforme che solca l'acqua.

Spiegazione del titolo: "pantano, acquitrino"

Retroscena:
Il lago Heuvelman è stato situato nella contea di Millikan, che deve il nome dal direttore del casting della serie, Rick Millikan. Il nome del lago deriva invece da Van Heuvels, un criptozoologo olandese, ricercatore di mostri acquatici.
Il battello che affonda nell'episodio è stato battezzato Patricia Rae, dal nome della madre dello scrittore Kim Newton.
Questo è il secondo episodio in cui compaiono Tyler Labine e Nicole Parker, nei panni di Stoner e Chick, i due adolescenti alla ricerca dello sballo totale. Erano già apparsi in War of the Coprophages, dove inalavano metano.
Il mostro del lago che appare a chiusura dell'episodio è stato creato al computer in tre o quattro giorni, dopo alcuni tentativi iniziali di ottenere fisicamente l'immagine usando una sagoma di gomma nell'acqua.

Episodio Precededente - Episodio Seguente