7x01 The Sixth Extinction

La sesta estinzione - Parte I

Scritto da: Chris Carter
Diretto da:: Kim Manners
Data di trasmissione USA: 7 Novembre 1999
Data di trasmissione Italia: 9 Aprile 2000

In Costa d’Avorio Scully sta esaminando i resti dell’astronave rinvenuta sulla spiaggia. È arrivata lì ed ha trovato qualcosa in cui non crede, ma rimane per scoprire ciò che Mulder non ha potuto, a causa dell’improvvisa malattia. Nella tenda, di notte scorge un indigeno che sparisce misteriosamente. La tenda viene inondata da un immenso sciame di insetti volanti.
Il giorno arriva dopo una donna, biologa dell’università della Costa d’Avorio, di nome Amina N’Gebe. La scoperta è ancora un segreto, di cui lei è venuta a conoscenza. Avvisa Scully di non parlare ai lavoratori della sua visone e degli insetti, sono animisti e lo prenderebbero come un cattivo presagio. Sono interrotte quando un uomo intento a lavorare sul bagna asciuga si mette ad urlare, in qualche modo è stato scottato dall’acqua.
Al campo arriva il Dr. Barnes che nega di essere un assassino, è stato minacciato da alcuni uomini a Washington. Il Dr. dichiara di essere a conoscenza della scoperta, ha passato la sua vita alla ricerca di risposte ed è lì per aiutare a decifrare le scritte sulla nave. L’acqua del mare intorno al relitto si tinge di rosso e Scully ha una visione del nativo, che scompare di nuovo.
Più tardi Scully sta cercando di riordinare dei fogli riportanti il testo rinvenuto sulla parte esterna dell’astronave. Barnes riesce a tradurne una parte. La prima parte si riferisce alla genetica umana, la seconda riporta delle citazioni alla Bibbia, al Corano, agli antichi Sumeri e ad altre fonti e quota il giorno del giudizio. Barnes minaccia Scully e N’Gebe, dichiarando che la scoperta è sua e nessuno avrebbe lasciato il campo base prima di lui, così lui avrebbe ricevuto il merito della scoperta.
La notte Barnes scopre che alcuni pesci in un contenitore sono resuscitati, è convinto che sia stata l’astronave a riportarli in vita. Mentre è distratto, Scully lo colpisce con una sedia, poi fugge insieme a N’Gebe in automobile. Per strada Scully vede di nuovo l’indigeno, che gli appare seduto di fianco in macchina mentre tende una mano verso di lei e le dice “alcune verità non sono per te”. L’indigeno scompare e N’Gebe afferma di non averlo visto. Scully decide che per lei è giunto il momento di tornare a casa. Intanto al campo Barnes uccide il suo autista, il quale, però, resuscita. L’autista, che sembra uno zombie, attacca Barnes.
Intanto a Washington il cervello di Mulder è così attivo che non riesce a dormire. Skinner entra nella sua cella e Mulder cerca di strangolarlo. Quando esce dalla cella Skinner scopre che Mulder gli ha infilato in tasca un lembo di stoffa su cui ha scritto, utilizzando il suo sangue, “Help me.” (aiutami). Skinner torna a vedere Mulder in privato. Mulder non può parlare, ma riesce a scrivere qualcosa sulla mano di Skinner “Kr...”, indirizzandolo verso Michael Kritschgau, la cui carriera è stata distrutta per aver testimoniato contro il Congresso nella copertura delle prove dell’esistenza di entità aliene. All’ospedale, Kritschgau riconosce la condizione di Mulder, ricordandosi degli esperimenti condotti dalla CIA. Kritschgau da a Mulder una droga diversa, senza dirlo ai dottori, e la condizione di Mulder migliora.
Fowley si reca all’ospedale ed è sospettosa di Skinner e Kritschgau. Mulder dice a Skinner che sa che lui è compromesso, che Krycek lo sta ricattando. Mulder afferma che Kritschgau può dimostrare cosa sta causando la sua malattia. Più tardi Kritschgau conduce un test sulle nuove abilità di Mulder. Inizialmente i risultati sono scarsi, ma quando Skinner fa aumentare la velocità, Mulder dimostra grandi capacità. Kritschgau dice che la CIA ha dimostrato che molte persone possiedono capacità telepatiche, ma non le hanno mai attribuite agli alieni.
Skinner e Kritschgau cercano di portare via Mulder dall’ospedale, ma Fowley ed i dottori lo impediscono. Mulder ha delle convulsioni. Fowley si reca da Mulder, anche se lui sembra essere in uno stato catatonico. Gli dice che sa che lui è a conoscenza del fatto che lei è fedele ad un uomo che lui odia, ma lui può guardarle dentro e scoprire perché. Lei lo ama e non lo lascerà morire.
Scully arriva a Washington e si reca all’ufficio di Skinner, dove lui le dice cosa è accaduto a Mulder. Lui è sotto osservazione, ma non possono curarlo, perché non sanno cos’ha che non va. Scully afferma che Mulder non sta morendo e che la causa del suo malessere è aliena. Scully utilizza la sua autorità di dottore per poter vedere Mulder. Anche se lui sembra non essere cosciente, lei gli dice che se sapesse cosa ha scoperto, potrebbe trovare la forza per resistere. È un puzzle, ma le risposte possono salvarlo. “Mulder, ti prego, resisti.”
In Costa d’Avorio, Amina N’Gebe ritorna la campo con la polizia. Trovano il cadavere di Barnes vicino all’acqua. La telecamera si allarga e vediamo che non c’è nessuna traccia dell’astronave...

Grazie a Fairy ^^

Spiegazione del titolo: Il titolo è una citazione del monologo iniziale di Biogenesis, in cui Scully parlava delle estinzioni di massa avvenute sulla Terra, affermando che ora ci si troverebbe nella "Sesta Estinzione".

Retroscena:

Episodio Successivo