9x01 Nothing Important Happened Today - Part 2

Niente da segnalare

Scritto da: Chris Carter & Frank Spotnitz
Diretto da:: Tony Wharmby
Data di trasmissione USA: 18 Novembre 2001
Data di trasmissione Italia: 24 Giugno 2002

Uomini su una barca... hanno un messaggio per un dottore a bordo... è una busta della marina statunitense. Il dottore prende la lettera e la legge. Il capitano si allontana e dice al suo assistente che devono ritornare alla base, anche se è pericoloso.
Doggett è nella vasca con Shannon, lei lo trascina in profondità e lo bacia.
Skinner e Monica sono nell’ufficio di Follmer. Skinner dice che dovrebbero cooperare nelle indagini su Doggett, che è nei guai per l’autopsia. Monica dice no, lei non avrebbe aiutato Follmer, non si sarebbe fatta usare per arrivare a Doggett.
Doggett è a letto, senza camicia, sta tossendo. C’è Shannon che gli dice che va tutto bene, lei l’ha salvato. Gli spiega che lei è il risultato di 50 anni di ricerche militari, è un’unità da combattimento biologica. Non dorme, può respirare sott’acqua, lavorava per Knowle Roher, ma adesso vuole lavorare contro di lui.
Vuole che Doggett porti alla luce ciò su cui stavano lavorando i due uomini che lei ha ucciso, stavano facendo qualcosa all’acqua...
La barca è stata ormeggiata in un porto civile, il capitano dice che è preoccupato.
Scully ha in braccio Will. Qualcuno bussa alla porta, è Skinner. I due scambiano delle battute su fatto che Mulder non possa tornare poichè l’FBI è troppo pericoloso e che non debba essere informato di nulla. Inoltre Scully accenna al fatto che sia successo qualcosa di strano al suo bambino.
Sulla barca, il capitano entra nel suo ufficio, c’è Knowle Roher, dice che è il suo nuovo assistente.
Scully è seduta sul divano col bimbo in braccio. Suona il telefono. È Monica, dice che ha delle informazioni per Scully, ma che è Doggett che deve riferirgliele. Doggett prende in mano il telefono dicendo “Agente Scully, abbiamo delle novità per lei, riguardanti il suo bambino.”
Scully si reca a casa di Doggett. Ci sono anche Monica e Shannon. Shannon racconta a Scully che della gente sta inquinando le risorse idriche con un additivo chimico. Shannon spiega che questi additivi servono per creare super soldati, influenzando la fertilità e la gravidanza. Scully non ci crede, non si fida di lei. Shannon le mostra il suo collo, ha dei pungiglioni d’osso.
Sulla nave Knowle Roher ed il capitano sono nel suo ufficio. Suona una campana e corrono al ponte in tempo per vedere dei sommozzatori estrarre un corpo dall’acqua. È il corpo dell’assistente del capitano.
A casa di Doggett Scully sta esaminando Shannon. Monica e Doggett scendono da basso per parlare di Shannon. Monica non sa se possono fidarsi di lei. Scully li raggiunge. Dice che Shannon è normale, a parte una deformità della spina dorsale. Doggett non ci crede, dice che Shannon è la chiave di tutto.
Scully gli risponde che lo spera per il bene di Doggett, ma non per il suo bene e se ne va.
Suona il telefono, è Skinner che avvisa Doggett che è nei guai.
Doggett irrompe nell’ufficio di Kersh, arrabbiato. C’è anche Follmer. Doggett sta per essere sospeso, dice che è consapevole di essere incappato in qualcosa che loro stanno cercando di nascondere.
Monica è nel suo ufficio e sta scorrendo il file di Shannon sul computer. Arrivano i Lone Gunmen, hanno ottenuto dei tesserini dell’FBI. Hanno scoperto qualcosa sull’uomo dell’EPA morto. Sono andati lì perché la loro connessione Internet si è interrotta. Immettono la lista delle chiamate ricevute dall’agente dell’EPA in un computer. Solo una persona che non sa che l’agente dell’EPA è morto continuerebbe a chiamarlo. C’è una chiamata in arrivo per l’agente dell’EPA e la intercettano. Frohike si spaccia per l’agente. È il capitano della nave che lo sta chiamando. Dice che dovrebbero smascherare i laboratori della nave e gli orrori che stanno avendo luogo lì dentro.
Monica si reca da Follmer e chiede il suo aiuto. Vuole i file di Shannon perché molte persone sono in pericolo. Gli dice di non fare del male a Doggett, perché è un brav’uomo.
Doggett e Scully sono in macchina, Monica corre loro incontro. Dice di aver visto i file su Shannon e che è una bugiarda. Lavora per il dipartimento di giustizia e le persone che ha ucciso erano degli informatori. Stavano cercando di fermare gli uomini che stanno inquinando l’acqua. Doggett non ci crede, ma Scully vuole saperne di più. Monica dice che stanno usando Doggett per arrivare al terzo informatore. È il capitano della nave ormeggiata.
Nel laboratorio della nave il capitano chiede ai dottori di dargli tutti i loro files. Knowle Roher si avvicina dietro di lui.
Monica, Scully e Doggett stanno aspettando il capitano su una banchina. Vedono un uomo, che si avvia verso di loro. Non è il capitano, è Knowle Roher. Doggett dice a Scully e Monica di correre. Doggett spara a Roher, ma lui non muore. Se la sta prendendo con Doggett quando qualcuno da dietro gli taglia la testa... è Shannon. Aiuta Doggett a rialzarsi, ma poi un pugno le attraversa il petto. Le esce sangue dalla bocca e cade in acqua.
Monica, Scully e Doggett stanno salendo a bordo della nave. Non c’è nessuno. Trovano il corpo del capitano, con la testa tagliata. Monica e Scully vanno in cerca dei laboratori. Doggett va in un’altra direzione e trova una bomba. Hanno un minuto per abbandonare la nave. Corre verso i laboratori. Scully ha trovato un contenitore pieno di ovuli. Ci sono vari nomi, sta cercando il suo. Doggett dice che devono andarsene subito, troveranno altre prove. Scappano appena in tempo, prima che la nave esploda.
Doggett entra nell’ufficio di Kersh e gli consegna un rapporto. Kersh gli chiede se il suo nome è nel rapporto e ride quando lo legge. Gli chiede perché il suo nome non è nel rapporto. Doggett risponde che no ha trovato nulla su di lui, ma sa che è sporco e che è stato lui a mettere la busta con il necrologio fuori dalla porta del suo ufficio. Doggett mette la pistola ed il distintivo sulla scrivania di Kersh. Kersh gli racconta una storia su re George nel 1776. Il 4 luglio 1776 Re George ha scritto sul suo diario "Nothing important happened today" (oggi non è successo nulla di importante). Kersh gli dice che quello è il giorno in cui è iniziata la rivoluzione e Doggett dovrebbe tenerlo bene a mente. Doggett gli chiede se stava cercando di aiutarlo e se deve fidarsi di lui. Kersh gli risponde che l’agente Mulder si è fidato.
Doggett scambia qualche parola con Kersh e dal discorso capisce che è stata Scully a mandare via Mulder.
Kersh non conferma la sua ipotesi. Doggett riprende il distintivo e se ne va. Sale sull’ascensore, c’è anche Follmer, gli dice che è contento che resti agli X-Files, soprattutto adesso che è dove Kersh vuole che sia.
Sul fondo del mare, Shannon apre gli occhi...
Scully spalanca gli occhi, la visione di Shannon era solo un sogno? Scully è sdraiata sul divano sotto una coperta. È buio. Osserva William in un lettino vicino a lei. Sta succhiando un ciuccio. Si china verso di lui e mormora “andrà tutto bene...” spegne la lampada vicino al divano e si sdraia di nuovo, chiudendo gli occhi. William alza le manine verso il suo giocattolo, ma quest’ultimo non si muove.

Spiegazione del titolo: Il riferimento è al 4 luglio del 1776, giorno in cui Re Giorgio III scrisse sul suo diario "Nothing Important Happened Today", "oggi non è accaduto nulla di importante". Ancora non sapeva che lo stesso giorno gli Stati Uniti d'America dichiaravano l'indipendenza dall'Inghilterra

Retroscena:

Episodio Precedente - Episodio Successivo